COME ISCRIVERSI

Per iscriversi ai corsi del Pontificio Istituto di Musica Sacra

Lo Studente può iscriversi al Pontificio Istituto di Musica Sacra come:

- Studente ordinario

- Studente straordinario

- Studente uditore

 

Studente ordinario

Si può essere iscritti come Studenti ordinari ai corsi accademici di I livello (Baccalaureato), II livello (Licenza) e Scuola di Dottorato* per i seguenti indirizzi:

 

*Per la Scuola di Dottorato si consulti la voce specifica Regolamento della Scuola di Dottorato

 

Le condizioni indispensabili per essere iscritti da Studente ordinario sono:

 

1. Essere in possesso del Titolo di studio che nelle convenzioni internazionali consente l’accesso agli studi universitari.

2. Conoscenza della Lingua italiana. Poiché le lezioni si svolgono in lingua italiana, entro trenta giorni dall’immatricolazione quale ordinario, lo studente non in possesso della cittadinanza italiana deve sostenere un test di verifica della conoscenza dell’Italiano; chi non supererà tale test dovrà sostenerlo nuovamente entro il mese di maggio dell’anno successivo. Se anche tale prova risultasse negativa, lo studente dovrà frequentare un corso di lingua italiana, di durata non inferiore a tre mesi, presso una istituzione abilitata per tale insegnamento e presentare alla conclusione del corso, una attestazione che certifichi il raggiungimento delle conoscenze fondamentali della lingua italiana.

3. Presentazione della domanda per sostenere l’esame di ammissione. La domanda può essere ritirata in Segreteria o scaricata dal sito “www.musicasacra.va” e deve essere presentata tra il 15 giugno e il 20 settembre.

4. Superamento dell’esame di ammissione. Per essere ammessi a frequentare il Pontificio Istituto di Musica Sacra quali studenti ordinari di un corso accademico triennale di I livello e II livello (corso di Baccalaureato), è necessario superare un esame di ammissione.

Dato che la gran parte delle lezioni dei corsi di insegnamento è a lezione individuale, la struttura didattica dell’Istituto, per quanto riguarda il numero degli Studenti, è a numero chiuso. Per questo motivo al termine della sessione degli esami di ammissione, che si svolgono nell’ultima settimana del mese di settembre, la Segreteria pubblicherà all’albo dell’Istituto l’elenco degli Studenti ammessi come ordinari alla frequenza in ordine di graduatoria di merito e la loro iscrizione sarà effettuata in base ai posti disponibili.

 

DOPO AVER SUPERATO L'ESAME DI AMMISSIONE

 

L’iscrizione come Studente ordinario, con la conseguente immatricolazione, viene effettuata in Segreteria dal 1 ottobre fino al 15 dicembre ed avviene mediante la presentazione della scheda personale che viene ritirata nella stessa Segreteria, compilata in ogni sua parte e firmata dallo Studente e mediante il pagamento delle tasse accademiche previste. Lo Studente dovrà allegare alla domanda di iscrizione i seguenti documenti:

 

1. Il titolo di studio in originale che nel Paese di origine consente l’accesso all’istruzione universitaria e, per i documenti rilasciati da istituzioni non italiane, la relativa traduzione giurata.

2. Il certificato di battesimo e di cresima per i laici cattolici.

3. L'attestato di sana e robusta costituzione fisica.

4. La certificazione degli studi musicali compiuti e un curriculum vitæ.

5. La lettera di presentazione del proprio Ordinario ecclesiastico (per i sacerdoti), del proprio Superiore (per le religiose e i religiosi), dell’Ordinario (Vescovo o Autorità diocesana) della Diocesi di provenienza (per i laici).

6. Una fotocopia del documento di riconoscimento, da esibire in originale alla consegna del modulo.

7. Due fotografie formato tessera.

 

In ottemperanza alle norme vigenti in Italia in materia di immigrazione, lo studente non in possesso di cittadinanza italiana dovrà altresì consegnare:

 

1. Una copia del permesso di soggiorno, da esibire in originale alla consegna del modulo per l’iscrizione e la immatricolazione.

2. Una copia del visto rilasciato “per motivi di studio” in corso di validità, da esibire in originale alla consegna del modulo.

3. La dichiarazione di responsabilità (o “presa in carico”) rilasciata da un ente o da un privato in grado di garantire allo studente le spese di vitto, alloggio ed eventuale assistenza sanitaria; in alternativa, la dichiarazione di un’istituzione che ha erogato una borsa di studio finalizzata alla frequenza dei corsi presso il PIMS.

 

Gli studenti laici che provengono da Paesi non aderenti al Trattato di Schengen, oltre a consegnare la lettera di presentazione dell’Ordinario della Diocesi di provenienza, dovranno consegnare la dichiarazione di responsabilità (o “presa in carico”) rilasciata o da un ente o da un privato, riguardante il pagamento di vitto, alloggio e spese mediche; su questa dichiarazione di presa in carico dovrà essere apposto il nulla osta dell’Ordinario della Diocesi italiana di appartenenza dell’ente o del privato che la rilascia; in caso di dichiarazione di automantenimento da parte dello studente, in calce al documento deve essere apposto il visto dell’Ordinario del Paese di origine.

 

Gli studenti appartenenti a religioni diverse da quella cristiana/cattolica possono essere ammessi alle seguenti condizioni:

 

1. Domanda di ammissione in Segreteria con allegata una lettera di presentazione firmata dal superiore o dal rappresentante territoriale della confessione cristiana o della religione non cristiana di appartenenza.

2. Dichiarazione di presa in carico rilasciata da un ente o da un privato riguardante le spese di mantenimento in Italia dello Studente: vitto, alloggio e cure mediche.

I documenti n. 1 e n. 2 dovranno ricevere il nullaosta del Pontificio Consiglio per la promozione dell’Unità dei Cristiani (nel caso di Cristiani non cattolici) o del Pontificio Consiglio per il dialogo interreligioso (nel caso di Studente non appartenente e nessuna delle confessioni cristiane). Sia lo Studente sia il privato che eventualmente ne garantisce la presa in carico, devono ottenere, da parte di un’autorità cattolica (Vescovo o Parroco), una dichiarazione che ne attesti la conoscenza e la rettitudine morale.

3. Nulla osta del Preside del PIMS rilasciato dopo un colloquio con l’aspirante studente.

 

L’iscrizione dovrà essere rinnovata annualmente per tutto il periodo di permanenza al PIMS, tramite il modulo di conferma, che si riferisce all’anno accademico seguente, da consegnare in Segreteria entro il 20 settembre.

 

L’Esame di ammissione al Corso accademico di I livello (Baccalaureato) viene sostenuto nell’ultima settimana del mese di settembre ed è distinto in due parti:

 

a) Parte generale, uguale per tutti i corsi, riguardante la conoscenza specifica della lettura musicale, melodica e ritmica, nelle chiavi di Sol e di Fa e della Teoria Musicale. Questa parte generale non deve essere sostenuta dagli aspiranti che sono in possesso di un titolo di studio musicale di I livello o ad esso corrispondente, conseguito presso un Conservatorio di Musica o presso una Facoltà Universitaria di Musica. La certificazione di questo titolo deve essere allegata alla domanda di ammissione.

b) Parte specifica richiesta per l’indirizzo al quale si intende essere iscritti. Il programma di studio di queste prove specifiche si trova nella presentazione dei singoli Corsi principali.

Lo Studente viene iscritto ed immatricolato come Ordinario, dopo aver superato l’esame di ammissione.

 

Lo Studente ordinario è obbligato:

1. Alla frequenza di tutte le attività formative previste dall’ordinamento dei Corsi principali e stabilite dagli ordinamenti didattici per gli studenti ordinari.

2. Alla partecipazione alle celebrazioni in Canto Gregoriano ed alle celebrazioni liturgiche istituzionali.

3. Alle esercitazioni corali settimanali ed ai concerti del Coro dell’Istituto ed agli Atti Accademici.

 

Al termine del percorso formativo previsto degli studi, lo Studente consegue il titolo accademico di Baccalaureato (triennale di I livello) o di Licenza (biennale di II livello).

 

 

Studente straordinario

Per essere iscritto come Studente straordinario non è necessario sostenere un esame di ammissione. L’iscrizione come Studente straordinario può avvenire per tre obiettivi:

 

1. Per la frequenza delle attività formative di base al fine di acquisire quelle conoscenze necessarie per leggere e cantare il testo musicale ed eventualmente acquisire le conoscenze fondamentali per suonare uno strumento a tastiera nell’ambito della Liturgia.

2. Per la frequenza di quei corsi propedeutici necessari per sostenere l’esame di ammissione come Studente ordinario ai Corsi accademici, secondo i programmi di esame previsti dai singoli ordinamenti di ogni Corso principale. L’iscrizione avviene con l’autorizzazione del Preside. Gli esami sostenuti a conclusione di ogni corso frequentato, possono essere tesaurizzati per la eventuale iscrizione ai Corsi principali.

3. Per la frequenza dei corsi di formazione per Operatore Liturgico/musicale, ed esattamente:

Solfeggio e lettura musicale in canto

Pianoforte

Canto gregoriano

Direzione di Coro

Musicologia liturgica

Organo corso base (dopo la frequenza del corso fondamentale di Pianoforte).

L’offerta formativa per Operatore Liturgico/musicale prevede la frequenza di tutti o solo di alcuni dei corsi sopra indicati e lo Studente verrà iscritto a tutti o solo ad alcuni dei corsi per Operatore Liturgico/Musicale dopo un colloquio con il Preside.

 

Gli studenti straordinari, per essere ammessi alla frequenza delle lezioni, devono presentare in Segreteria il modulo di immatricolazione, al quale devono allegare i seguenti documenti:

 

1. Il titolo di studio (che può essere consegnato anche solamente in copia)

2. Il certificato di battesimo e di cresima per i laici cattolici.

3. L'attestato di sana e robusta costituzione fisica.

4. La certificazione degli studi musicali compiuti e un curriculum vitæ.

5. La lettera di presentazione del proprio Ordinario (per i sacerdoti), del proprio Superiore (per le religiose e i religiosi), dell’Ordinario (Vescovo o Autorità diocesana) della Diocesi di provenienza (per i laici).

6. Una fotocopia del documento di riconoscimento, da esibire in originale alla consegna del modulo.

7. Due fotografie formato tessera.

Gli studenti  straordinairi che provengono da Paesi non aderenti al Trattato di Schengen, oltre a consegnare la lettera di presentazione dell’Ordinario della Diocesi di provenienza, dovranno consegnare la dichiarazione di responsabilità (o “presa in carico”) rilasciata o da un ente o da un privato, riguardante il pagamento di vitto, alloggio e spese mediche; su questa dichiarazione di presa in carico dovrà essere apposto il nulla osta dell’Ordinario della Diocesi italiana di appartenenza dell’ente o del privato che la rilascia; in caso di dichiarazione di automantenimento da parte dello studente, in calce al documento deve essere apposto il visto dell’Ordinario del Paese di origine.

 

 

Studente uditore

Lo Studente uditore può assistere solo alle lezioni delle attività formative di natura collettiva, facenti parte del Ciclo di Baccalaureato e di Licenza. L’iscrizione come Studente uditore avviene con l’autorizzazione del Preside e l'accettazione dei Docenti del corso scelto, ma senza la possibilità di tesaurizzare la frequenza e gli eventuali esami conclusivi.

 

Gli Studenti uditori, per essere ammessi alla presenza ai corsi autorizzati a frequentare, devono presentare gli stessi documenti che presentano gli Studenti straordinari.

 

 

L’Esame di ammissione al Corso accademico biennale di II livello (corso di Licenza)

 

Per essere ammessi a frequentare il Pontificio Istituto di Musica Sacra quali studenti ordinari di un Corso accademico biennale di II livello (corso di Licenza), i candidati devono:

1. Presentare la domanda scritta, indirizzata al Preside dell’Istituto. Nella domanda devono essere indicati:

a) L’indirizzo del Corso di Licenza al quale intendono essere iscritti.

b) Il titolo di studio musicale specifico di un Corso triennale di I livello (o corrispondente) coerente con l’indirizzo di II livello al quale si chiede di essere ammessi; eventuali altri titoli accademici conseguiti.

c) Eventuali attestazione di attività culturali, artistiche e didattiche svolte.

Alla domanda devono essere allegate le certificazioni dei titoli musicali conseguiti in base ai quali si vuole essere ammessi al Corso di Licenza.

2.  Sostenere una prova pratica (scritta o esecutiva) stabilita dalla Commissione per gli esami di ammissione al corso di Licenza.  La Commissione valuterà l’ammissione al biennio superiore, con l’indicazione degli eventuali debiti formativi da colmare. Lo studente compilerà il proprio piano di studi per il biennio attenendosi alle indicazioni della commissione. Lo svolgimento degli esami di ammissione ai Corsi accademici di II livello (di Licenza) avviene in concomitanza con quelli di ammissione al I livello.