CANTO GREGORIANO

Alle origini della più originale delle esperienze musicali della Storia, il Canto Gregoriano è non solo una “storia” da conoscere, ma anche una prassi esecutiva da vivere come modello fondante la ragione stessa della Liturgia cristiana: il canto che riveste e compie l’esegesi del testo sia biblico sia eucologico è il modello principe di tutta l’evoluzione della Musica occidentale. Studi semiologici e pratica esecutiva nel vivo delle celebrazioni che avvengono periodicamente con la Messa solenne ed il canto dei Vespri, sono i cardini sui quali il Corso si struttura, assimilando quegli imprescindibili segmenti di studi musicali quali: la vocalità solistica e corale, gli strumenti a tastiera, l’armonia, la conoscenza delle forme musicali, la storia della prassi liturgica nei suoi sviluppi storici e, infine, la lingua e la letteratura latina liturgica e la trattatistica musicale nel Medioevo.

 

Esame di ammissione al Corso triennale di I livello (Baccalaureato)

 

I Parte 

a) Trascrivere su pentagramma una melodia tonale eseguita al pianoforte.

b) Eseguire a prima vista un solfeggio ritmico. Il candidato potrà scegliere fra solfeggio parlato e percussione.

c) Cantare una melodia a prima vista; intonare a prima vista una voce di uno o più brani polifonici; preparare la propria parte di un brano polifonico di Giovanni Pierluigi da Palestrina.

d) Dare prova di conoscere, mediante un colloquio orale, la Teoria musicale secondo il seguente programma:

 

Il suono e le sue caratteristiche - Le chiavi musicali - La durata dei suoni e la sua rappresentazione - Legature - Velocità delle note e indicazione metronomica - Battuta o misura - Frazione - Tempi o movimenti - Misure a due tempi (binarie) a tre tempi (ternarie) a quattro tempi (quaternarie) - Misure a suddivisione binarie (semplici) misure a suddivisione ternaria (composte) misure quinarie e miste - Gruppi irregolari: terzina, sestina, nonina, duina, e quartina - Intervalli, tono e semitono, segni di alterazione - alterazioni costanti, transitorie e doppie - Semitoni cromatici e diatonici, ascendenti e discendenti - Segni dinamici e segni di abbreviazione - I suoni armonici - Classificazione degli strumenti musicali e classificazione delle voci - La scala: definizione, modo maggiore e minore, formazione della scala maggiore e delle scale minori, armatura di chiave delle scale, le scale con i diesis e le scale con i bemolli. Denominazione dei gradi della scala - Intervalli: definizione, intervalli congiunti e disgiunti - Gli accordi di tre suoni (triade) di quattro suoni (quadriade) - Gli abbellimenti.

 

II Parte (pianoforte)

a) Esecuzione di uno studio fra tre scelti dal candidato dalle seguenti raccolte:

Cramer, J.B., Studio per il pianoforte [ed. ital. col titolo 60 studi].

Czerny, C., School of Velocity op. 299 [ed. ital. col titolo La scuola della velocità].

Heller, S., 25 Etudes faciles op. 45.

Heller, S., 30 Etudes progressives op. 46.

Pozzoli, E., Studi a moto rapido.

Pozzoli, E., Studi di media difficoltà.

b) Bach, J.S.: esecuzione di una delle Zweistimmige Inventionen BWV 772-786, estratta a sorte fra tre presentate dal candidato.

c) Una sonatina di Mozart, Clementi o Beethoven.

d) Scale per moto retto per una estensione di due ottave

 

Esame di ammissione al Corso biennale di II livello (Licenza)

PROVA SCRITTA: analisi di un brano scelto dal Graduale Romanum: testo, melodia, neumi, modalità, cenni liturgici e storici.

PROVA ORALE: cantare un Introito e Alleluia, scelti e preparati dal Candidato; cantare un brano a prima vista scelto dalla Commissione.

 

 

CORSO DI CANTO GREGORIANO

PIANO DI STUDI PER IL CONSEGUIMENTO

DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI I LIVELLO - BACCALAUREATO

 

I anno

ATTIVITÀ FORMATIVA

 

 

TIPO

 

 

ORE

 

 

ECTS

 

 

VAL

Teoria e tecniche dell’armonia 1

I

18

3

E

Ear training 1

C

54

6

E

Musica d'insieme vocale e repertorio corale

L

72

6

ID

Canto gregoriano - Semiologia e modalità 1

G

36

9

E

Canto gregoriano - Interpretazione 1

G

27

9

E

Lingua e letteratura latina 1

C

27

3

E

Vocalità 1

I

18

3

ID

Prassi cultuali

C

27

3

E

Pratica organistica 1 o Pratica pianistica 1

I

18

3

E

Lingua straniera o Lingua italiana per stranieri

 

 

3

 

Elementi d’informatica per la musica

G

18

3

E

Programmazione liturgico musicale

G

18

3

E

Una o più attività formative attivate presso l’Istituzione

 

 

6

E/ID

 

II anno

ATTIVITÀ FORMATIVA

 

 

TIPO

 

 

ORE

 

 

ECTS

 

 

VAL

Teoria e tecniche dell’armonia 2

I

18

3

E

Storia della musica, corso istituzionale

C

54

6

E

Musica d’insieme vocale e repertorio corale

L

72

6

ID

Ear training 2

C

54

6

E

Canto gregoriano - Semiologia e modalità 2

G

36

9

E

Canto gregoriano - Interpretazione 2

G

27

9

E

Direzione gregoriana 1

G

27

6

E

Lingua e letteratura latina 2

C

27

3

E

Vocalità 2

I

18

3

E

Accompagnamento della monodia liturgica 1

C

18

3

E

Pratica organistica 1 o 2

I

18

3

E

Tecnica della direzione corale

G

27

3

E

 

III anno

ATTIVITÀ FORMATIVA

 

 

TIPO

 

 

ORE

 

 

ECTS

 

 

VAL

Storia della musica, corso monografico

C

54

6

E

Musica d’insieme vocale e repertorio corale

L

72

6

ID

Canto gregoriano - Semiologia e modalità 3

G

36

9

E

Canto gregoriano - Interpretazione 3

G

27

9

E

Direzione gregoriana 2

G

27

6

E

Legislazione liturgico-musicale

G

27

6

E

Innodia cristiana classica

C

18

3

E

Metodologia della ricerca musicologica

G

18

3

E

Fonti per lo studio della musica sacra

G

27

6

E

Prova finale

 

 

6

E

 

 

CORSO DI CANTO GREGORIANO

PIANO DI STUDI PER IL CONSEGUIMENTO

DEL DIPLOMA ACCADEMICO DI II LIVELLO - LICENZA

 

I anno

ATTIVITÀ FORMATIVA

 

 

TIPO

 

 

ORE

 

 

ECTS

 

 

VAL

Estetica della musica 1

G

27

6

E

Liturgia, corso specialistico 1

C

27

6

E

Programmazione liturgico musicale, corso specialistico

G

18

3

E

Musica d’insieme vocale e repertorio corale

L

54

6

ID

Storia della musica sacra

G

27

6

E

Canto gregoriano, corso specialistico 1

G

36

15

E

Canto medievale 1- Repertori e teoria

G

36

12

E

Delle seguenti attività formative: una a scelta dello studente

Bibliologia e bibliografia liturgico-musicale

G

27

6

E

Metodologia della ricerca musicologica

G

27

6

E

Elementi di filologia musicale

G

27

6

E

I salmi nella liturgia

C

18

6

E

Stage, altra attività formativa anche esterna o tirocinio

 

 

6

 

 

II anno

ATTIVITÀ FORMATIVA

 

 

TIPO

 

 

ORE

 

 

ECTS

 

 

VAL

Estetica della musica 2

G

27

6

E

Liturgia, corso specialistico 2

C

27

6

E

Musica d’insieme vocale e repertorio corale

L

54

6

ID

Canto gregoriano, corso specialistico 2

G

36

12

E

Canto medievale 2 – Repertori e teoria

G

36

12

E

Lingua straniera o Lingua italiana per stranieri

 

 

3

 

Prova finale

 

 

9

E

Delle seguenti attività formative: una a scelta dello studente

Bibliologia e bibliografia liturgico-musicale

G

27

6

E

Elementi di filologia musicale

G

27

6

E

Metodologia della ricerca musicologica

G

27

6

E

I salmi nella liturgia

C

18

6

E