Organo Mascioni - Sala Accademica

PONTIFICIO ISTITUTO DI MUSICA SACRA
SCUOLA DI DOTTORATO

BANDO PER L’AMMISSIONE AL CICLO DI DOTTORATO
PER L’ANNO ACCADEMICO 2018-2019

 

Ai sensi degli Articoli 10-16 del Regolamento della Scuola di Dottorato del PIMS, è indetto il Bando
per la selezione di TRE candidat da inserire nel Ciclo di Dottorato a partire dall’Anno Accademico
2018-2019. Prima di procedere all’invio della Domanda di ammissione, si consiglia a tutti i candidati
di prendere visione del suddetto Regolamento della Scuola di Dottorato.

AMMISSIONE ALLA SCUOLA DI DOTTORATO
Alla Scuola possono accedere:
    a. gli studenti del PIMS che abbiano conseguito il titolo di Licenza, con una media globale
non inferiore a 27/30 (o votazione equivalente);
    b. gli studenti di altre istituzioni titolari di un diploma equipollente al titolo previsto
dalla lettera a) del presente articolo (Laurea magistrale o equivalente, Master II, Ph.L), di durata
non inferiore a cinque anni di studi superiori. La media delle votazioni conseguite non
potrà essere inferiore a 27/30 (o votazione equivalente).

DOMANDA DI AMMISSIONE
La Domanda di ammissione al Ciclo di Dottorato dovrà pervenire presso la Segreteria del PIMS entro
e non oltre il 1 ottobre 2018.
La Domanda dovrà contenere le seguenti informazioni:
    a. Dati anagrafici;
    b. Certificazione del titolo di studio di cui il candidato è titolare tra quelli idonei per
l’ammissione al Dottorato;
    c. Curriculum vitae con elenco delle eventuali pubblicazioni;
    d. Proposta di Tesi di Dottorato da redigere secondo lo schema dell’Allegato A di questo
Bando. La proposta dovrà includere: l’indirizzo scelto dal candidato, una descrizione del tema
della Tesi che metta in luce lo stato attuale delle conoscenze sull’argomento e l’originalità della
ricerca proposta, una breve bibliografia riguardante l’argomento della Tesi;
    e. Indicazione della lingua straniera (inglese, francese o tedesco) da verificare durante
la prova orale, ovvero dell’italiano per gli studenti di lingua straniera.

 

BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO PER LE PROVE DI AMMISSIONE

La presente Bibliografia minima  è indispensabile  come riferimento per la preparazione delle prove di ammissione al corso di Dottorato presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra. La domanda per la frequenza alla Scuola di Dottorato presso il PIMS, deve accompagnarsi con la dimostrazione di possedere una preparazione specializzata e approfondita sulla Musica Sacra. In particolare si richiede la presentazione di un elaborato scritto che dimostri il possesso dei requisiti necessari per elaborare uno studio che illustri chiaramente i punti fondamentali di una ricerca.

 

1. Storia della Chiesa

Manuale di storia della Chiesa, a cura di Umberto Dall’Orto e Saverio Xeres, 4 voll., Brescia, Morcelliana, 2017-2018

 

2. Storia della musica

Mario Carrozzo – Cristina Cimagalli, Storia della musica occidentale, 3 voll., Roma, Armando Editore, 1997-2000

oppure

Musica e società: vol. 1 Dall’alto Medioevo al 1630, a cura di Paolo Fabbri e Maria Cristina Bertieri, Milano, McGraw-Hill Education, 2012; vol. 2 Dal 1640 al 1830, a cura di Paolo Fabbri, Alessandro Roccatagliati e Paolo Russo, Milano, McGraw-Hill Education, 2013; vol 3 Dal 1630 al 2000, a cura di Virgilio Bernardoni e Paolo Fabbri, Lucca, LIM, 2016

 

3. Storia della liturgia

Enrico Cattaneo, Il culto cristiano in Occidente, CLV – Edizioni Liturgiche, Roma 1984

Burkhard Neunheuser, Storia della liturgia attraverso le epoche culturali, Roma, CLV – Edizioni Liturgiche, 19832

 

4. Storia della musica sacra

Felice Rainoldi, Traditio canendi. Appunti per una storia dei riti cristiani cantati, Roma, CLV – Edizioni Liturgiche, 2000

 

5. Canto gregoriano

Alberto Turco, Iniziazione al canto gregoriano, Città del Vaticano, Libreria Editrice Vaticana, 2016

oppure

David Hiley, Gregorian Chant, Cambridge, Cambridge University Press, 2009

 

Alla scuola del canto gregoriano. Studi in forma di manuale, a cura Fulvio Rampi, Parma, Musidora, 2015

oppure

David Hiley, Western Plainchant. A Handbook, Oxford, Clarendon Press, 1993

 

Sarà inoltre opportuno che il candidato conosca e sappia utilizzare i correnti strumenti di consultazione musicologica (RILM – Répertoire International des Literature Musicale; RISM – Répertoire International des Sources Musicales; Dizionari Musicali come DEUMM – Dizionario Enciclopedico Universale della Musica e dei Musicisti; The New Grove Dictionary of Music and Musicians;  MGG – Die Musik in Geschichte und Gegenwart, ecc.) e musicologico-liturgica (Avery T. Sharp – James Michael Floyd, Church and Worship Music. An Annotated Bibliography ofVontemporary scholarship. A Research and Information Guide, New York, Routledge, 2005; Lexikon der Kirchenmusik, a cura di Günther Massenkeil e Michael Zywietz, 2 voll., Laaber, Laaber Verlag, 2013, ecc.)

Coloro che intendono affrontare il curriculum di Musicologia applicata devono inoltre avere una buona conoscenza della storia e della letteratura dello strumento al quale intendono dedicare la parte ‘pratica’ del percorso dottorale (se strumentisti o cantanti) e delle forme e delle tecniche compositive dal Medioevo all’età contemporanea (se compositori).

 

SELEZIONE DEI CANDIDATI
La selezione dei candidati consiste in un giudizio di idoneità, una prova scritta e una prova orale.
Il giudizio di idoneità ammette alla prova scritta ed è espresso dalla commissione giudicatrice sulla
base della valutazione dei seguenti elementi:
- curriculum;
- eventuali pubblicazioni (senza limite di numero);
- eventuali altri titoli scientifici e/o artistici (verranno presi in considerazione titoli di
studio ulteriori rispetto al titolo previsto per l’accesso al concorso quali: laurea, master, corsi
di specializzazione e/o perfezionamento, corsi di formazione postlaurea, partecipazione
documentata a progetti di ricerca);
- progetto di ricerca (da redigere secondo lo schema allegato al bando di concorso e
disponibile sul sito del Pontificio Istituto di Musica Sacra). Il progetto di ricerca può essere
redatto anche in lingua inglese o francese.
L’esito dei giudizi di idoneità sarà pubblicato presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra e comuni -
cato personalmente a ogni candidato, assieme all’eventuale convocazione alla prova scritta.

La prova scritta avrà una durata di quattro ore. La valutazione della prova scritta verrà formulata
con una votazione in trentesimi; verrà ammesso alla prova orale il candidato che avrà riportato una
votazione di almeno 24/30.
La prova consisterà in un elaborato scritto da svolgere presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra. Il
tema riguarderà un argomento storico e/o sistematico relativo alla musica sacra. La prova ha lo
scopo di verificare la conoscenza da parte del candidato dei momenti principali di sviluppo storico
della musica sacra e dei problemi più rilevanti del ruolo della musica nella liturgia e nella vita della
Chiesa.
L’esito della prova scritta e l’elenco dei candidati ammessi alla prova orale saranno pubblicati pres -
so il Pontificio Istituto di Musica Sacra entro due giorni dal termine della prova medesima.

La prova orale sarà effettuata in presenza e verrà valutata con un punteggio in trentesimi; la prova
orale risulterà superata se il candidato conseguirà un punteggio di almeno 24/30. La somma dei
punteggi conseguiti nella prova scritta e nella prova orale determina la graduatoria di merito.
Il colloquio si svolgerà in lingua italiana e dovrà accertare la conoscenza delle tematiche della prova
scritta, con riferimento alla principale letteratura italiana e straniera e alle fondamentali metodologie
di ambito musicologico del curriculum prescelto, nonché la piena padronanza da parte del candidato
delle tematiche contenute nel progetto di ricerca. Il colloquio dovrà altresì accertare la padronanza
di una lingua straniera, indicata all’atto della presentazione della domanda, a scelta tra
inglese, francese e tedesco. Al posto della prova di conoscenza di una lingua straniera il candidato
non italiano dovrà dimostrare di possedere adeguata conoscenza della lingua italiana.

 

DA SCARICARE

 

 

RIFERIMENTI
Per ogni comunicazione si faccia riferimento ai seguenti indirizzi:

Pontificio Istituto di Musica Sacra. Segreteria
Via di Torre Rossa 21
00165 ROMA (ITALY)
Tel. +39 06 66018432
Email: pims@musicasacra.va